Venerdì 16 e sabato 17 maggio, i blogger di Paper Project, in compagnia degli Igers Friuli Venezia Giulia, zaino in spalla andranno alla scoperta delle bellissime montagne che circondano quel posto magico e incontaminato che è la Carnia.

Per essere più precisi, la nostra destinazione sarà la località di Forni Avoltri: proprio qui, a 1370 metri di quota, sgorga da una fonte riparata da estesi boschi di larici, che ne proteggono l’equilibrio ambientale e la purezza, Goccia di Carnia, l’acqua più buona e celebre della Regione.

goccia-carnia-acqua

La particolarità di Goccia di Carnia è il legame con il territorio: è un marchio che esiste da oltre 40 anni e che gli abitanti del Friuli Venezia Giulia soprattutto, ma anche del Veneto, accolgono sulla propria tavola da generazioni. Da questa sua particolarità è scaturita l’esigenza di far conoscere azienda e prodotto attraverso i luoghi più significativi: lo stabilimento (una fabbrica immersa nei boschi, lontano da tutto), la fonte (intatta, pura, in mezzo alla natura) e le montagne (intese come natura, storia, sentieri, rifugi, ma anche ospitalità, cibo tipico, vino…).

GdC_stabilimento

Seguite le nostre avventure attraverso l’hashtag #4gocceintour!

Perché proprio 4 gocce?

4 gocce di salute” (in dialetto friulano “Quatri gotis di salût) è la frase che contraddistingue da sempre Goccia di Carnia. Infatti, in gergo pubblicitario, è un vero e proprio pay-off, con cui tanti anni fa avevano anche creato anche una canzoncina che tutti qui ricordano. Insomma, una frase talmente radicata nel marchio e nell’azienda che non poteva non diventare il motto di tutto l’evento!

bosco_fonte

Una due giorni all’insegna del buon cibo, delle passeggiate in montagna e, soprattutto, del benessere. Noi ovviamente non vediamo l’ora.

Stay tuned!