Per affrontare al meglio la prova costume è importante avere una pelle liscia e curata, quale metodo si rivela il migliore per la depilazione estiva?

La crema depilatoria
Risulta più efficace del rasoio, in quanto ritarda la crescita dei peli. Un metodo comodo e facile da utilizzare anche in viaggio, soprattutto per chi ha la pelle particolarmente sensibile e facilmente irritabile.

Le strisce depilatorie
Oramai sul mercato si trovano tutti i tipi di strisce, adatte alle pelli più diverse, per quelle normali o sensibili e con effetto lenitivo. La depilazione all’inguine con Veet permette di avere una pelle morbida, eliminando così la fastidiosa ricrescita dei peli. Inoltre il trattamento con le strisce dura circa 1-2 settimane e assicura una pelle liscia e morbida senza imperfezioni.

Il rasoio
Uno dei metodi più veloci ma con i suoi contro. A partire dalla ricrescita che risulta essere velocissima, e nel tempo i peli tendono a indurirsi. Inoltre, spesso possono comparire piccoli brufoletti sulla pelle, a causa di una rasatura poco attenta e della pelle irritata dalla lametta. Tra tutti è il “metodo sos”, da usare in casi estremi e inviti last minute. Subito dopo la rasatura è importate applicare una crema idratante per rinfrescare la pelle ed evitare antiestetici rossori.

La ceretta a caldo
Il trattamento più duraturo in assoluto, usando questo metodo ci si assicura una depilazione di circa 2-3 settimane. Dobbiamo ricordarci però di usare la ceretta a caldo qualche giorno prima di partire per le vacanze per evitare infezioni o arrossamenti, la pelle infatti subisce un “trattamento” per il quale dev’essere subito idratata con olio oppure usando una crema così da evitare rossori.

In tutti i casi, è sempre meglio fare un trattamento di pre-depilazione, in modo preparare la pelle nel miglior modo possibile, quindi, un bel bagno con acqua tiepida e l’uso di una crema pre-depilatoria.