Suonare il pianoforte, dipingere con le tempere, giocare con un cucciolo, nuotare, sono tutti gesti e attività che possono sembrare banali e che spesso diamo per scontate.

Non è affatto così per quasi 1 milione di bambini italiani che, a causa delle condizioni di estrema povertà in cui vivono, rischiano di non riuscire a sperimentare l’emozione suscitata dalla prima volta in cui si scopre una cosa bella, come suonare la batteria, tenere in mano un violino, oppure toccare le bolle di sapone.

Save the Children ha lanciato la campagna “Illuminiamo il futuro” proprio per dare una speranza e un’educazione ai bambini stretti nella morsa della povertà.