Tra morsi e rimorsi si è conclusa l’avventura azzurra ai Mondiali Brasile 2014.

Prandelli si è dimesso, così come Abete, l’arbitro Rodriguez (che tra l’altro di secondo nome fa Moreno) ha cacciato Marchisio per un’azione da nulla e ha girato la testa quando Suarez ha morso Giorgio Chiellini (!!), ecco la cronaca della nostra disfatta fatta dal nostro fazioso Cristiano Girola.