Ci siamo, è finalmente arrivato il momento di conoscere da vicino gli 8 aspiranti runner che hanno superato le selezioni e si sono dimostrati all’altezza dei loro sogni.

Andrea, Laura, Cristiano, Luciana, Francesco, MariaCaterina, Luca e Raffaella hanno incontrato il team di esperti, capitanati dal Dott. Rosa, che avrà il delicato compito di accompagnarli lungo tutto il percorso di raggiungimento dell’obiettivo finale: correre i 21 km della StraMilano, prevista nel marzo 2015. 4 mesi in cui ognuno di loro metterà da parte ogni timore per spingere sempre più in là i propri limiti, per compiere il primo passo verso il benessere.

E c’è chi questo primo passo l’ha fatto davvero: Francesco ha infatti suggellato questo importante patto con se stesso consegnando il pacchetto di sigarette al Dott. Rosa, inaugurando con questo gesto concreto il suo percorso di cambiamento.

Ognuno di loro ha deciso di mettersi in gioco per superare uno scoglio, apparentemente insormontabile: Andrea ha deciso di partecipare per combattere l’attacco di panico, Laura vuole riappropriarsi del proprio tempo e far convivere la passione per la corsa con i doveri del suo ruolo in famiglia, Luciana vuole migliorare la salute per diventare una persona migliore, Francesco lo fa per dare una svolta alla propria vita, Luca, ex-sportivo dedito alla fatica, è un fumatore alla ricerca degli stimoli giusti, mentre Raffaella è in cerca di una scusa per non accampare più scuse.

Durante le 17 settimane che ci separano dalla StraMilano, potrete osservare come si può cambiare con piccoli passi e piccole decisioni, e scoprirete la bellezza della condivisione, dello spirito di gruppo, e dell’importanza del supporto che ci si può dare vicendevolmente.

E’ vero, uno degli aspetti più belli della corsa è l’autonomia: poter decidere quando e come farlo, avere la possiblità di riscoprire il rapporto con se stessi, sgombrare la mente da ogni proccupazione, il lavoro, i figli, la fidanzata, e finalmente concentrarsi solo sul proprio benessere e il traguardo finale…

Tuttavia la corsa è anche aggregazione, un momento in cui si ha l’occasione di fare nuovi incontri, di trascorrere del tempo in compagnia, di divertirsi con un gruppo di persone che condividono la medesima passione. Il progetto di Megared “Un passo per il tuo cuore” sfrutta proprio questa leva per spingere un gruppo di persone normali, otto individui sedentari, a muoversi, e compiendo questo percorso insieme, a supportarsi vicendevolmente nei momenti di noia e inerzia.

Lo stesso discorso vale per tutti coloro che, come i nostri eroi, si stanno avvicinando per la prima volta a questa disciplina: sarebbe l’ideale potersi allenare con un amico al proprio livello, in modo da compiere lo stesso percorso, senza che uno debba “inseguire” l’altro e per partecipare in compagnia alle gare, oppure con un familiare: è sicuramente più semplice seguire un regime alimentare comune, poter contare su qualcuno che vive sotto il nostro stesso tetto e che non lamenterà la nostra assenza, ed è più invogliante affrontare le gare insieme.

Voi cosa ne pensate? Meglio soli o in compagnia?

I video sono disponibili anche su:
YouTube
Facebook
Sito MegaRed