Dopo la prima “gara” ufficiosa al fianco degli urban runners, gli 8 eroi coinvolti nel progetto Megared, “Un passo per il tuo cuore”, si trovano ad affrontare un’altra prova importantissima prima della StraMilano del 29 Marzo 2015: i primi test per misurare i miglioramenti fatti durante questi mesi di allenamento.

Saranno migliorati? In che condizioni fisiche troveremo i nostri aspiranti runners? Ma soprattutto, basterà per portare a termine i 21 lunghissimi (per un principiante, ovviamente 🙂 ) kilometri della mezza maratona?

Siamo a metà del percorso e l’atmosfera è giocosa, complice, e la fatica dell’inizio è ormai un lontano ricordo. Ma cosa è cambiato?
Come rivelano gli allenatori Megared, all’inizio dell’attività era facile incorrere in dolori articolari: le prime settimane sono sempre le più difficili, soprattutto per coloro che sono stati fermi per tanto tempo e devono quindi permettere al loro corpo di riattivarsi.

Come previsto, il momento bilancia è visto da tutti con grande preoccupazione, in particolar modo per alcuni dei nostri runner, che pesano più dell’inizio. Ma attenzione, come specificano gli esperti, le persone sedentarie sono ipotoniche, cioè hanno poca massa magra. Solo l’attività fisica fa aumentare la parte muscolare, e il muscolo ha un suo peso, così come il volume di sangue nel corpo, che aumenta con l’allenamento. Perciò non spaventatevi se dopo i primi mesi non vedete un’effettiva diminuzione del peso.

La corsa è un’attività salvavita: se abbinata a una corretta alimentazione, vi regalerà una migliore qualità della vita.
Provare per credere!