I soggetti affetti da emorroidi sanno quanto possa essere difficoltoso trovare un rimedio che sia efficace e risolutivo al 100%. Infatti questo disturbo, non grave, certo, ma piuttosto imbarazzante e doloroso, tende a ripresentarsi periodicamente negli individui particolarmente predisposti. Ma cosa sono le emorroidi e qual è la causa scatenante della loro formazione?

Si definiscono emorroidi delle normali strutture anatomiche fibrovascolari collocate nella parte inferiore del retto, nei pressi del canale anale, costituite da una fitta rete di arterie, vasi capillari e vene. Per dirla semplice, a causa di sforzi eccessivi (per esempio nel caso di evacuazioni da parte di individui stitici), alcune porzioni di mucosa del colon fuoriescono dall’intestino e danno vita a delle piccole sacche morbide che si infiammano e sono, talvolta, soggette a sanguinamento.

Le cause scatenanti delle emorroidi possono essere diverse: alimentazione scorretta, problemi circolatori, fumo, sbalzi ormonali, stress acuto, diarrea o stipsi cronica, eccessiva sedentarietà. Tutte queste caratteristiche possono causare le emorroidi che, nonostante possano colpire soggetti di entrambi i sessi, sono maggiormente frequenti nelle donne in gravidanza.

Detto questo, niente paura, le emorroidi sono assolutamente trattabili ed esistono molti rimedi, naturali e non, che ci permettono di prevenirne la comparsa oppure di alleviarne i sintomi. A volte la cosa migliore è iniziare a migliorare il proprio stile di vita e a seguire alcune semplici indicazioni per prevenire questo fastidioso disturbo:

– Non ve lo diremo mai abbastanza, ma praticare un’attività fisica regolare e costante aiuta a vivere bene e più a lungo. Quindi, evitare di condurre una vita sedentaria sarà fondamentale anche per prevenire le emorroidi.
Bere tanta acqua, non saltare i pasti e tenere un’alimentazione sana ed equilibrata, senza troppi eccessi.
– Indossate sempre fibre naturali e biancheria possibilmente senza cuciture per evitare di irritare eccessivamente la zona genitale.
– Scegliete carta igienica morbida e soffice, senza profumazioni o colorazioni.
– Prestare particolarmente cura all’igiene intima.
Evitare l’abuso di farmaci, soprattutto dei lassativi irritanti.

Se invece si tratta di un disturbo cronico che necessita di cure, dovete sapere che esistono diversi rimedi che ci permettono di alleviare la sensazione di fastidio e contrastare i sintomi ad esse connessi:

– Lavare la zona anale con acqua fresca, (ma attenzione, non gelida!) che ha il potere di esercitare un effetto analgesico;
– Nel caso in cui siano causate da stitichezza, è opportuno integrare l’alimentazione con cibi ricchi di fibre che aiutino a rendere più soffici e scorrevoli le feci: prugne secche, ciliegie, barbabietole e castagne sono alcuni degli alimenti consigliati a contrastare questa particolare condizione fisica, oltre a mangiare tanta frutta e verdura. Sarà comunque il medico a valutare la soluzione più adatta caso per caso.
– Gli estratti di cipresso e ippocastano sono annoverati tra i rimedi naturali più utilizzati, in quanto contengono sostanze efficaci per il trattamento delle emorroidi.
– In farmacia trovate molte preparazioni naturali senza parabeni con caratteristiche lenitive e idratanti che sono utili per il trattamento delle emorroidi e delle ragadi anali.

*Si precisa che quelli che trovate qui citati sono semplici consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale e che tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore.